Addio ad Assuntina Reali: Le parole di Don Mario

Addio ad Assuntina Reali: Le parole di Don Mario

Carissimi amici della Comunità Parrocchiale di San Giorgio,

da troppi giorni stiamo attraversando il buio. Il buio è stato sempre simbolo di paura. Il bisogno di luce, di chiarezza, di limpidezza sembra allontanarsi. Anche il morire è disumano: nel tempo del coronavirus si muore soli, senza una carezza, una lacrima,una stretta di mano, senza una preghiera. Quando è duro pregarti Signore ora che la morte ci ha portato via

Assuntina Reali

in un modo triste e incomprensibile. Assuntina aveva regalato a Te e e a noi la sua vita, la sua fede radicata e profonda, il suo tempo, la sua cultura, il suo insegnamento competente e professionale,una dedizione senza risparmio, una testimonianza entusiasmante e appassionata del tuo amore per tantissimi anni e fino all’ultimo. E non possiamo nemmeno dirgli “grazie”come sanno fare i sangiorgesi fieri e riconoscenti quando qualcuno regala loro il meglio di se. Ma tornerà il momento della lode! Ora per lei si apre una tomba:è così profonda la tomba, e così pesanti sono le pietre, rotolate per seppellire la sua vita! Chissà se potremmo celebrare la Pasqua nel modo consueto e illuminare il nostro cuore con la Fiamma del Cero Pasquale che ci parla del giorno che disperde il buio generato dalla sofferenza della malattia e della morte. Ma quel cero non dovrà restare spento e solo così non si spegnerà la speranza e l’amore in Gesù Risorto che piano piano ci farà rialzare alla vita. Allora penseremo ad Assuntina non più sola ma beata accanto ai suoi amori: il Dio di Gesù Cristo, il suo Lucio, la vita che non morirà più. Cara Assuntina per me resterà indimenticabile il nostro più vero e profondo incontro, l’ultimo, quando hai aperto il tuo cuore, attraverso di me, all’amore e alla misericordia di Dio. Sapevi già che quell’Amore ti stava aspettando. Ed ora ti sta abbracciando! San Giorgio prega per lei.

Don Mario a nome di tutta la Parrocchia